Erbusco-Ospitaletto 1-0: Mossini ridà la vittoria agli erbuschesi

Erbusco festeggia
Erbusco festeggia
- 20581 letture

Primo d’Ottobre. Questa è stata l’ultima vittoria dell’Erbusco in campionato, o peggio ancora tra le mura amiche bisogna arretrare ancora di una settimana, già il 24 Settembre. Chi l’avrebbe detto che i tre punti tornassero proprio con l’Ospitaletto, Erbusco che vendica l’esclusione della coppa proprio in merito agli orange.

Nella partita regna l’incertezza dei primi quarantacinque, servirà un’espulsione nel finale di primo tempo a scaldare gli algoritmi nella ripresa. Un Erbusco che viene premiato dalla prova di cuore e coraggio, Ospitaletto che manca di sufficienza in zona calda, troppo timidi sottoporta, merito anche di Ramera che oggi è stato davvero insuperabile.

Ma passiamo alla cronaca. Siamo all'11' e Gavazzeni passa a Mossini che chiude troppo il mancino, Biasetti controlla. L’Ospitaletto risponde presente con una svariata di occasioni in una frazione di pochi minuti, una doppia chance respinta di Bonomi ed un destro secco di Danesi, palle addomesticate dalla difesa rossoblu. Ancora gli orange davanti, palla biricchina in area, Ramera chiama palla ma Mboup ostcaola l’uscita, il pallone vaga a pochi centimetri dalla rete, Ruggeri mette in angolo. Sugli sviluppi del corner, l’Erbusco riparte in contropiede, Mossini finalizzerà fuori con una conclusione frettolosa. Zanella ci proverà due volte per pareggiare il conto delle chances,  ma Biasetti blocca senza problemi. Allo scadere del primo tempo, doccia freddina per i locali, Camossi è ingenuo e cade nella tentazione di compiere fallo, fallo in ritardo e doppio giallo.

Non solo l’espulsione, ad avvio ripresa, Zerbini cade male sul terreno,  dentro dunque il classe 2001 Marziali. Tessadrelli sposta Olivetti davanti ed i risultati inziano a portar i suoi frutti, bello il traversone di Bono dalla mancina, conclusione forte e precisa di Olivetti, ma Ramera è super e respinge. Ci prova anche Danesi, prima una punizione facile da scordare, poi con un colpo di testa, non il suo forte, infatti la palla è facile preda dell’estremo erbuschese. Pare un momentaccio per i locali, che invece trovano la via del gol, Gavazzeni recupera palla in mediana, ripartenza sprint e palla Mossini che trova l’angolino vincente, che vale 1-0. Subito dopo la rete ancora un cambio forzato, Mboup s’infortuna, spazio a Musso e Buffoli spostato in difesa col compito di tamponare Danesi e Bono. Una punizione defilata diventa interessante complice una deviazione, Ramera è vigile e blocca. Ci riprova su punizione Danesi, stavolta la palla sibila l’incrocio dei pali. Zanella sale più alto di tutti , palla fuori. L’Ospitaletto carica a testa bassa, Parma spondeggia di testa per Olivetti, mezza sforbiciata debole e centrale tra le braccia di Ramera. Ultimo tentativo al 89°, Danesi semina il panico sulla destra, palla in mezzo e conclusione a portier battuto, Buffoli intercetta sulla linea col braccio (o ginocchio ndr), ma l’arbitro è impassibile lasciando il proseguo del gioco. Allo scadere corner della disperazione per gli ospiti, Biasutti sale per dar man forte, ma la palla arriverà sul testone di Gavazzeni, che allontanerà la sfera combaciando col triplice fischio.

ERBUSCO: Ramera, Zerbini(48' Marziali), Ignatovic, Mboup (64' Musso), Tameni, Ruggeri, Camossi, Mossini (68' Signoroni), Gavazzeni, Buffoli. A disp: Archetti, Manarin, Redoglio, Cortellazzi. All: Paderno.

OSPITALETTO: Biasetti, Bignotti, Olivetti, Bonomi, Danesi, Zogno, Marutti, Bono, Biglietti (77' L. Scolari), Parma, Fogazzi. A disp: N. Scolari, Dieye, Paganotto, Comini, Gatti, Zingrillo. All: Tessadrelli.

MARCATORI62' Mossini (ERB).

AMMONITI:  Gavazzeni (ERB), Buffoli (ERB), Bignotti (OSP), Parma (OSP), Bonomi (OSP).

ESPULSI: Camossi (ERB).

MIGLIORI IN CAMPO

Ramera - Giornata da incorniciare, ci mette i guantoni su tutte le opportunità dell’Ospi, una saracinesca

Buffoli - Duttile e versatile su tutta la fascia, ci mette il cuore come tutti i compagni e pure una mano

Olivetti - L’ultimo ad arrendersi, ci prova più di tutti, sfortunato sul tiro al volo respinto da Ramera

Bono - Dai pochi traversoni che tira ne escono dei buoni tentativi non sfruttati dai compagni

Alessandro Alberti