Il 7 gennaio a Fornaci verrà presentato il film "Lo stesso gioco"

Il progetto di realizzare un cortometraggio sul calcio femminile nasce dall'esigenza di raccontare il mondo del calcio in rosa a 360°. Il desiderio di narrare tutto il calcio femminile al di fuori di stereotipi e di frasi fatte trova la sua naturale realizzazione nel presentare al pubblico le protagoniste di questo sport, dalle categorie minori del campionato a 7 CSI alle interpreti della Champions League e del gioco professionistico. Ogni protagonista, scelta per una sua peculiarità, è stata chiamata a raccontare, mediante una video intervista, realizzata sui campi di gioco, la sua storia, il suo personale approccio allo sport, la sua carriera e i suoi interessi personali. E’ stata seguita da un equipe professionista di cameraman e intervistata da neolaureate ed aspiranti giornaliste. "Lo stesso gioco" non muove da un’ideologia precisa ma lasciando spazio ai racconti delle ragazze intervistate è un collage di esperienze dalle quali potrà o meno evincere un fil rouge, convinti che comunque il calcio femminile in modo assolutamente singolare si presti più di altri sport alla narrazione e al racconto.

La prima proiezione sarà domenica 7 gennaio 2018 alle ore 19.30 presso il teatro parrocchiale di Fornaci, in provincia di Brescia, al quale parteciperanno Cristiana Girelli, Giuseppe Cesari, Alessandro Mondini e Elisa Zizioli che racconteranno la loro esperienza nel mondo del calcio femminile. Il documentario è stato realizzato in modo autonomo e autofinanziato ed è pertanto libero da vincoli di sponsor.

Di seguito si riporta l’elenco delle intervistate:

Veronica Bandiera (CSI), Mirella Capelloni (serie C), Nenè Bissoli (serie A), Valentina Cernoia (serie A), Eleonora Prost (serie A), Martina Rosucci (serie A), Stephanie Ohrstom (serie A), Raffaella Manieri (serie A), Sara Gama (serie A), Milena Bertolini (commissario tecnico).

Elia Soregaroli

Lo stesso gioco
Lo stesso gioco