Brescia-Trapani 2-1: rondinelle salve, trapanesi in Lega Pro

- 28793 letture

Il Brescia centra la salvezza matematica battendo 2-1 il Trapani che sprofonda così in Lega Pro senza passare dai playout.

La partita si infiamma subito e il Brescia sblocca subito la gara: su una calcio di punizione Untersee per Bisoli che mette il pallone al centro dell'area siciliana, sul quale Torregrossa svetta in alto più di tutti e sigla l'1-0. I biancoblu vogliono chiudere immediatamente la partita per evitare brutte sorprese: al 18' Torregrossa serve Caracciolo che è fortunato su un rimpallo trapanese, e con un diagonale di sinistro batte per la seconda volta Pigliacelli. Il Trapani non ci sta e un minuto dopo Manconi batte una punizione sul quale la difesa bresciana è attenta. Al 29' corner di Barillà, Torregrossa respinge di testa, Nizzetto calcia al volo di sinistro e manda la palla in curva. Al 34', sugli sviluppi di una punizione, Pinzi tira centralmente: facile per Pigliacelli. Sessanta secondi più tardi tiro a giro di Manconi che finisce a lato. Il Brescia gestisce il vantaggio, mentre il Trapani ci prova, ma timidamente, con il tiro battuto dalla distanza da Jallow sul finire del primo tempo.

Parte la ripresa e il Brescia al 54' si divora due occasioni da gol, prima con Caracciolo e poi con Torregrossa che, invece di concludere, tengono troppo il pallone e la difesa trapanese si salva. Un mimuto dopo la sfortuna si avventa sull'Airone che, sugli sviluppi di un corner, di testa centra la traversa. I granata di Calori si riaffacciano al 66' con Curiale, su sugggerimento di Maracchi, ma Arcari è pronto su suo tiro. La partita si ravviva, o quasi: al 69' su calcio d'angolo, Casasola  di collo riapre la gara, ma Pasqua ferma la gioia siciliana perché il difensore argentino era in fuorigioco, il Brescia risponde con le telefonate dal limite dell'area di Torregrossa e Coly. A dieci minuti dalla fine Nizzetto batte il calcio di punizione direttamente a rete, Arcari manca la presa ed il pallone arriva sui piedi di Curiale, lesto ad insaccare il 2-1. Il finale è da vietato per i cuori deboli: all'84' Curiale dribbla due uomini e serve Maracchi, che manca l'aggancio in area: Arcari blocca il pallone in presa bassa, e all87' Caracciolo di testa colpisce la palla centralmete. Manca un minuto e la salvezza si decide tutto su quest'azione: Citro controlla in area, dribbla Arcari e cerca di servire un compagno mettendo in mezzo dall'altezza della linea di fondo, ma Lancini devia in corner e salva i suoi. E dopo cinque minuti di recupero il Brescia può festeggiare: è salvo.

BRESCIA (3-4-1-2): Arcari; Calabresi, Romagna, Blanchard; Untersee, Bisoli, Pinzi, Coly; Crociata (68' Lancini); Caracciolo, Torregrossa (77' Ferrante). A disp: Festa, Camara, Dall'Oglio, Prce, Ndoj, Mauri, Sbrissa. All: Cagni.

TRAPANI (4-3-1-2): Pigliacelli; Casasola, Pagliarulo, Legittimo, Rizzato; Maracchi, Nizzetto, Barillà; Coronado (53' Ciaramitaro); Manconi (60' Curiale), Jallow. A disp: Guerrieri, Daì, Rossi, Fazio, Citro, Visconti, Raffaello. All: Calori.

ARBITRO: Pasqua di Tivoli.

MARCATORI: 3' Torregrossa (BRE), 18' Caracciolo (BRE), 80' Curiale (TRA).

AMMONITI: Torregrossa (BRE), Blanchard (BRE), Casasola (TRA), Ciaramitaro (TRA), Citro (TRA).

Elia Soregaroli

Il Brescia festeggia: è ancora in B
Il Brescia festeggia: è ancora in B